fbpx

Cooltech: rimodellare il corpo con la Crioadipolisi

Il prodigio di un rivoluzionario medical device ha proiettato la Medicina Estetica dedicata al dimagrimento localizzato in una nuova era: Cooltech, il body sculpting senza bisturi. Ad accompagnare i pazienti attraverso un viaggio estetico di rimodellamento corporeo completo, tra tecnologia avanzata e sofisticatezza, comincia il prezioso alleato di un’esperienza unica nel suo genere: il freddo. È proprio grazie al raffreddamento controllato che trova spazio un nuovo concetto e un nuovo meccanismo d’azione, la Crioadipolisi: Crio, freddo, primo elemento di un lemma composto da due o più parole nella terminologia tecnico-scientifica, Adipo, grasso, e Lisi, dissoluzione di cellule o microrganismi. Un trattamento innovativo finalizzato alla riduzione dei depositi di grasso per chi desidera scolpire e ridisegnare la propria silhouette in modo efficace, sicuro e non invasivo. Progettato per fornire al paziente un risultato concreto e misurabile in centimetri, il nuovo metodo sta conquistando rapidamente il pubblico.

Ma quali distretti corporei è possibile trattare? Lo abbiamo chiesto al dottor Massimo Marasco, chirurgo Maxillo Facciale e direttore sanitario del Cemed di Siracusa, dove la Crioadipolisi è divenuta una delle metodiche cult più richieste per prepararsi alla prova costume:

“Spesso è difficile ridurre il tessuto adiposo in particolari aree corporee, anche seguendo una buona dieta o un piano di allenamento professionale. Con la Crioadipolisi sono diverse le aree che è possibile trattare. Progettati per adattarsi ai tessuti molli o duri, ai distretti curvi o piatti, i manipoli di cui dispone il medical device possono essere applicati su aree come fianchi, addome, cosce e glutei, o su piccole aree come collo, braccia, ginocchia e caviglie, o ancora su area sovrapettorale o sovrascapolare, ovunque sia il deposito di adipe localizzato”.

Modulabile, duttile, universale: Cooltech, una valida alternativa alla liposuzione classica, si basa sul principio della vulnerabilità degli adipociti, le cellule del tessuto connettivo deputate a sintetizzare, accumulare e cedere lipidi.

“Si chiama Controller Cooling Technology: le cellule adipose sono più sensibili al freddo e ai cambi di temperatura rispetto ai tessuti adiacenti. Il raffreddamento controllato a precise temperature ne provoca l’apoptosi, a cui seguirà un naturale processo di eliminazione tramite il sistema linfatico”.

– Come si svolge il trattamento?

“Mentre il paziente rimane sdraiato su un lettino, l’operatore posiziona il manipolo sulle aree da trattare e inizia la fase di raffreddamento, che durerà per circa un’ora. Il trattamento non lascia cicatrici ed è indolore, anche se il paziente potrebbe avvertire un lieve fastidio dovuto alla tensione del tessuto per effetto del “vacuum”, oltre che una relativa sensazione di freddo. Finita la seduta, nell’are trattata si noterà un arrossamento che scomparirà nell’arco di qualche ora, e sarà possibile tornare subito alle normali attività quotidiane”.

– Quando si potranno apprezzare i risultati?

“ I primi risultati saranno visibili nel giro di 15 o 20 giorni, anche se i risultati definitivi saranno apprezzabili dopo circa 3 mesi”.

– Quante sedute occorrono?

“Il base alla profondità e alla quantità del tessuto adiposo, possono bastare una o due sedute. Sarà il medico, secondo la riduzione del grasso desiderata dal paziente, che stabilirà il numero di sedute, i tempi e gli intervalli fra un trattamento e l’altro”.

– Il metodo è “sicuro”?

“Questa tecnologia non traumatizza le altre strutture anatomiche presenti nella regione trattata, non danneggia la pelle e i tessuti circostanti ed ha ricevuto l’approvazione della FDA come tecnologia non invasiva per ridurre l’adipe”. Cooltech. Let the cold trasform your body!